Classe 3 Professioni Sanitarie Tecniche
Info: segmed@unipr.it      0521902051 (Segreteria)
 Manifesto Logout
Studi di Parma - Facoltł di Medicina e Chirurgia

Manifesto del Corso di Laurea in

TECNICO AUDIOPROTESISTA

 

 

Il Corso di Laurea in Scienze della Professione Sanitaria di Tecnico Audioprotesista afferisce alla Classe delle Lauree nelle Professioni Sanitarie Tecniche (Classe 3) ed è istituito all'interno della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI

Il Corso di Laurea in Scienze della Professione Sanitaria di Tecnico Audioprotesista si propone il conseguimento degli obiettivi formativi di seguito definiti.

Il Laureato del Corso di Laurea in Tecnico Audioprotesista deve:

- apprendere le conoscenze necessarie per la comprensione dei fenomeni biologici, dei principali meccanismi di funzionamento degli organi ed apparati, con particolare riguardo a quelli coinvolti nella funzione uditiva, le conoscenze sull'ereditarietà e sui fenomeni fisiologici, anche in correlazione con le dimensioni psicologiche, sociali ed ambientali della malattia;

- conoscere le basi fisiologiche dell'udito, della comunicazione verbale e delle funzioni fondamentali;

- comprendere i meccanismi della fisiopatologia applicabili alle diverse situazioni cliniche, anche in relazione a parametri diagnostici;

- apprendere le basi scientifiche e culturali delle alterazioni della funzione uditiva e della metodologia riabilitativa generale ed in particolare di quella audioprotesica;

- identificare i bisogni audioprotesici della persona e della collettività e formulare i relativi obiettivi;

- apprendere i principi ed il processo tecnologico e metodologico alla base dei dispositivi medici utilizzati in campo uditivo, siano essi a trasduzione acustica, vibroacustica, vibrotattile, elettromagnetica, elettrica o di altro tipo;

- individuare i bisogni protesici e riabilitativi attraverso la valutazione della disabilità e dell'handicap uditivo;

- apprendere le metodologie di valutazione psicoacustica ed audioprotesica per definire le caratteristiche della perdita uditiva ai fini della sua correzione tramite ausili uditivi;

- individuare le modalità di applicazione e di utilizzo dell'ausilio uditivo, collaborando alla pianificazione dell'intervento riabilitativo;

- conoscere le basi della organizzazione della professione con particolare attenzione alle metodiche di conoscenza del mercato e di soddisfazione dell'utente.

CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE

La prova finale consiste in :

a.   discussione di una tesi, costituita da una dissertazione di natura teorico-applicativa;

b.   una prova scritta ed una prova professionale abilitante, nella quale lo studente deve dimostrare di saper gestire evenienze professionali. Il superamento di questa prova è vincolante.

  • La discussione della tesi avverrà con una Commissione d'esame nominata dal Preside . La Commissione di Laurea nel valutare la prova teorica e professionale è integrata da un rappresentante dell'Ordine o Collegio professionale o in sua assenza di una Associazione professionale specifica, nonché da un rappresentante del Ministero dell'Università e della Ricerca scientifica indicato d'intesa con il Ministero della Sanità. In caso di mancata designazione o di pluralità di designazioni - da far pervenire al Rettore entro il 30 aprile di ciascun anno accademico - le designazioni sono effettuate dal Rettore, che sceglie tra gli appartenenti alla professione. Nella Commissione di Laurea dovrà essere assicurata la componente dei docenti del settore scientifico disciplinare specifico e dei coordinatori.

 

 

  • A determinare il voto di laurea, espresso in centodecimi, contribuiscono i seguenti parametri:

a.   Voto di presentazione: media dei voti conseguiti negli esami curriculari;

b.   Voto della prova scritta e prova pratica;

c.    Voto del tirocinio pratico;

d.   Valutazione della tesi .

 

AMBITI OCCUPAZIONALI PREVISTI PER I LAUREATI

Il Corso di Laurea ha lo scopo di formare operatori sanitari che svolgono la loro attività nella prevenzione, correzione e riabilitazione delle deficienze della funzione uditiva mediante la selezione, fornitura ed adattamento dei dispositivi medici definiti "ausili auditivi" che suppliscono a tali deficienze.

I laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanità 14 settembre 1994, n. 668 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero svolgono la loro attività nella fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione dei deficit uditivi. Essi operano su prescrizione del medico mediante atti professionali che implicano la piena responsabilità e la conseguente autonomia. L'attività dei laureati in audioprotesi è volta all'applicazione dei presidi protesici mediante il rilievo dell'impronta del condotto uditivo esterno, la costruzione e applicazione delle chiocciole o di altri sistemi di accoppiamento acustico e la somministrazione di prove di valutazione protesica. Essi collaborano con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità mediante la fornitura di presidi protesici e l'addestramento al loro uso; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

 

CONOSCENZE RICHIESTE PER L'ACCESSO (art.6 D.M. 509/99)

- Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea in Scienze della Professione Sanitaria di Tecnico Audioprotesista devono essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

- Per l'ammissione al Corso di Laurea gli studenti devono possedere le conoscenze di : matematica, fisica, biologia, chimica e cultura generale di base, corrispondenti ai programmi dell'ultimo anno di scuola media superiore, descritte nel Bando di ammissione approvato dal Corso di Laurea e dalla Facoltà.

- Le conoscenze richieste per l'immatricolazione verranno accertate tramite esame su domande preparate dalla Commissione, con le procedure deliberate dal Consiglio di Facoltà.

- Le modalità di assolvimento di eventuali obblighi formativi aggiuntivi saranno di anno in anno stabilite dal Corso di Laurea sotto forma di corsi intensivi che riguardano gli argomenti di matematica, fisica, chimica e biologia, la cui conoscenza di base è requisito fondamentale per l'ammissione al Corso di Laurea.

 


Ultimo aggiornamento: 04/12/2002 00:00
HOMEPS